il torrente e i paesi - L'Oltre Po

L'OLTRE PO
Vai ai contenuti

Menu principale:

il torrente e i paesi

LE VALLI > LA VALLE SCRIVIA > Val BORBERA
LA VAL BORBERA

Trattiamo qui della Val Borbeta in quanto il torrente Borbera nasce alle falde del monte Chiappo e sfocia nello Scrivia a Vignole Borbera.

Questa valle si incunea tra la val Boreca (Piacenza) ad est, la val Vobbia, Valbrevenna e alta val Trebbia (Genova) e la valle Spinti (Alessandria e Genova) a sud e la val Curone, val Grue e valle Ossona (Alessandria) a nord, è delimitata ad ovest dallo Scrivia. È circondata da alte montagne, che la rendono un luogo isolato dalle vallate circostanti, poco toccato dall'industrializzazione e quindi con una natura ben conservata. È l'unica valle del Piemonte a confinare con l'Emilia-Romagna.

Il nome è atestato dal 1183 nelle forme Bolbera, Bolberia, Bulberia, trae forse origine dall'antica parola ligure Bor  che significa acqua.

Le Strette del Borbera
Diividono l'alta e bassa valle. Il corso del torrente inizia a circa 1400 m di quota tra il Monte Chiappo e l'Antola, sull'Appennino ligure scorrendo in un alveo a forte pendenza sino a giungere al Ponte delle Baracche dove riceve da sinistra l'Agnellasca, suo primo notevole affluente e in località Ponte delle Bocche, riceve da destra la Cosorella.

Da qui la pendenza si fa meno accentuata e il suo greto ciottoloso si allarga notevolmente raggiungendo in alcuni punti anche i 400–500 m di larghezza. In questo tratto riceve svariati affluenti a regime stagionale: il torrente Liassa a Cabella Ligure e il torrente Albirola presso il centro di San Martino, entrambi provenienti da destra e da sinistra il Sisola presso Rocchetta Ligure. Allargando sempre più il proprio letto e incrementando progressivamente la portata lambisce poi l'abitato di Pertuso dove riceve da destra il torrente Besante. Dopo questa ultima confluenza il suo letto si restringe poi bruscamente perché si appresta ad entrare nelle Strette di Pertuso, uno spettacolare tratto ingolato dove il Borbera scorre impetuoso sotto imponenti muraglioni di conglomerato di Savignone alternando pozze e rapide in successione. Terminate le gole dopo circa 6 km, il torrente entra poi in una piccola pianura di formazione cenozoica ampliando nuovamente il proprio letto (che in questo tratto raggiunge anche il mezzo km di larghezza) e sfiora l'abitato di Persi. Più a valle bagna poi i comuni di Borghetto di Borbera e Vignole Borbera, dopodiché confluisce da destra nello Scrivia.
Torna ai contenuti | Torna al menu