Monumenti - L'Oltre Po

L'OLTRE PO
Vai ai contenuti

Menu principale:

Monumenti

LE VALLI > LA VALLE STAFFORA > Voghera > Monumenti

MONUMENTI

Voghera è ricca di monumenti che decorano vari spazi della città. Sono stati ben illustrati dallo storico Fabrizio Bernini:
Fabrizio Bernini - Fabio Draghi "Voghera bronzea e marmorea" Guardamagna editere 2012 Varzi.


Oltre ai monumenti che decorano alcune piazze, numerosi i busti posti nelle gallerie dei principali edifici pubblici: il municipio, l'ingresso dell'ex Cassa di Risparmio, il vecchio ospedale civile.

Busto ad Alessandro Maragliano nei giardini di Piazza Rossella.
Quando facevo la terza elementare il nostro maestro Carlo Capelli ci accompagnò all'inaugurazione, insieme ad altre scolaresche e in classe ci parlò diffusamente di Lisandei d'la Rusela e di varie storie connesse alla città.

Monumento a Carlo Gallini posto in Largo Dino Provenzal sul sagrato di San Rocco, è opera di Ambrogio Casati.

Statua dedicata al Pellegrino, nell'abside esterna del Duomo.

Monumento a Giuseppe Garibaldi nei giardini della stazione Ferroviaria

Edificio scolastico "Monumento ai caduti", una campana fusa con il bronzo dei cannoni un tempo segnava le ore, oggi è muta. Al suo interno, oltre alla scuola, vi è una sala sacrario con le lapidi che riportano i nomi di tutti i vogheresi caduti perla Patria.

Il valvolone, istallato dalla Società Grove che produce valvole per oleodotti e gasdotti a Voghera

Locomotiva a vapore istallata in via Carlo Marx in onore di Voghera città di ferrovieri.

Fontana di Piazza Meardi
E' la fontana più nota ed unica di Voghera, la sua costruzione risale al --- e venne inaugurata dal re .... portava al centro un blocco di pietra del Carso da cui emergeva un alto zamillo.


Nel ... venne ristrutturata e per arbbellirla, sparì la pietra del carso e comparvero i denti che avrebbero dovuto essere dei petali di un fiore da cui zompillavano getti d'acqua, era previsto anche un anello intorno con scandole in legno aventi funzione di sedili. L'opera piacque poco e il poeta dialettale Spartaco gli dedico una poesia intitolata: I gan miss i dent a la funtana.


Recentemente è stata ridimensionata fino all'attuale acettabile versione con getti che ritmicamente salgono dal centro.

La "Finestra" di Silverio Riva nei giardinetti di Via Ugo Gola.





<  HP  >

Torna ai contenuti | Torna al menu